Appenninia

Appenninia: il trailer del libro

Postato il Aggiornato il

Lunedì 16 giugno Appenninia sarà finalmente in libreria. Di seguito il link al trailer del libro: fatto in casa ma con grande passione!!


VideoVideo trailer Appenninia

 

Annunci

Appenninia: ecco la copertina!

Postato il Aggiornato il

Quando l’Editore (gli straordinari ragazzi della Neo) ti manda una mail con il .jpg della copertina del nuovo libro, non è come quando ti nasce un figlio.
Però ci andiamo vicini.
Appenninia sta arrivando!

La copertina di Appenninia
La copertina di Appenninia

 

Il regalo della befana

Postato il

La Befana, assieme al solito carbone, mi ha portato la primissima bozza di Appenninia, il libro del viaggio. Forse questa volta, più che per altri libri, ho toccato con mano quanto al scrittura sia fatica. Ma fatica fisica intendo. Quella che ti fa chiudere gli occhi la sera davanti all’ipad e che ti fa venire il mal di testa per una metafora che non arriva. Adesso ho la certezza che il libro uscirà, ma perché sia a primavera c’è ancora tanto da lavorare…..

20140106-012712.jpg

Dove comincia l’Appennino

Postato il Aggiornato il

00. Giorno 1. Passo Giovi. 472 m slm..
L’Appennino comincia davanti a un bar malinconico, dove mettono a fare caffè al suono metallico e isterico di due slot piazzate nella stanza accanto. Fuori, sulla statale che scende a Genova, una ragazza aspetta la corriera. Un altra stende panni al balcone sotto un’enorme bandiera rossoblù. Il silenzio è rotto da qualche motociclista che lavora di frizione prima della discesa. Ma non si ferma. I Giovi, da tempo non sono più la gita fuori porta dei genovesi. Il torpore del mezzogiorno riscalda le lamiere di tante serrande abbassate
L’Appennino comincia davanti a un bar malinconico, dove mettono a fare caffè al suono metallico e isterico di due slot piazzate nella stanza accanto. Fuori, sulla statale che scende a Genova, una ragazza aspetta la corriera. Un altra stende panni al balcone sotto un’enorme bandiera rossoblù. Il silenzio è rotto da qualche motociclista che lavora di frizione prima della discesa. Ma non si ferma. I Giovi, da tempo non sono più la gita fuori porta dei genovesi. Il torpore del mezzogiorno riscalda le lamiere di tante serrande abbassate