Rassegna stampa

Rassegna stampa: Azione

Postato il Aggiornato il

04 agosto 2014 | Azione

Azione

C’era una volta l’Appennino, spina
dorsale d’Italia. Poi sono venute le
guerre mondiali, le emigrazioni per la-
voro o scelta di vita, che hanno lasciato
in eredità ai gli dei gli dei gli una
vecchia casa in qualche paesino, da
passarci le estati al fresco, in mancanza
di meglio.
Uno di loro, Riccardo Finelli,
ha cercato di riannodare i li del suo
passato e al tempo stesso ….continua

 

Annunci

Rassegna stampa: D La Repubblica

Postato il Aggiornato il

D La Repubblica | 30 luglio 2014

Recensione di Appenninia su D La repubblica, a cura di Federico Biserni

Libri per viaggiare: Appenninia, viaggio nella terra di domani

Percorrere 2300 km in sella a uno scooter per raccontare un’Italia nascosta, lontana dai riflettori eppure così attuale da essere un vero e proprio specchio per l’intero paese. Riccardo Finelli è partito nell’autunno 2013 da Passo Giovi, nell’entroterra genovese, per arrivare a Melito di Porto Salvo, in Calabria, seguendo gli Appennini e attraversando lentamente, paesino per paesino, tutto lo Stivale. Questo diario di viaggio ci parla di una terra e di un popolo abituati a resistere a nemici forti e inesorabili nella loro marcia…….(continua)

Rassegna stampa: Il Manifesto

Postato il Aggiornato il

Il Manifesto | 26 luglio 2014

 

Immagine Il ManifestoAppenninia. Viaggio nella terra di domani

Il ricordo da amico va a Giorgio Bettinelli, pioniere di viaggi in Vespa che lo portarono molto lontano. Giorgio se ne è andato qualche anno fa: Riccardo oggi ne sembra un ottimo epigone…(continua)

 

Rassegna stampa: Il Recensore

Postato il Aggiornato il

Il Recensore | 21 luglio 2014

 

Immagine sito Il RecensoreAppenninia. Viaggio nella terra di domani

Finelli abbandona le rotaie per andare alla scoperta della dorsale italiana in un’inchiesta degna del miglior National Geographic, che percorre tutti i 2300 chilometri degli Appennini, 195 comuni dalla Liguria alla Calabria, alla scoperta di una terra inaspettata e a volte nascosta, protetta da picchi, valli e boschi, immune alle cronache delle conquiste alpinistiche, e più affine alle resistenze che alle guerre. E per definizione un viaggio, una vera scoperta, non può che avvenire lentamente, e così si parte a bordo di uno scooter, “poco più di un motorino”, per strade e piste di ghiaia….

Rassegna stampa: Il Caffè di Rai Uno

Postato il Aggiornato il

16.07.2014 | Il Caffè di Rai Uno

 

Rassegna stampa: Panorama.it

Postato il Aggiornato il

09 luglio 2014 | Panorama.it

Appenninia su Panorama.it
Appenninia. Viaggio nella terra di domani – (NEO edizioni, 2014)
2300 km lungo tutto il crinale appenninico, dalla Liguria alla Calabria, per radiografare la spina dorsale della nazione. La realtà di una terra di mezzo da cui lo Stato arretra, che si svuota, si scarnifica, frana, ma anche una terra di “resistenze” da 2500 anni – contro romani, saraceni, nazifascisti – che sta diventando il laboratorio di nuove forme di convivenza e stili di vita, più credibili e sostenibili. Incontri, storie, volti, progetti, presidi da un Appennino reale e futuro che la coscienza collettiva continua a rimuovere. Un viaggio nelle possibilità di un paese che riparte dalla propria colonna vertebrale.

 

Rassegna Stampa: Green News

Postato il Aggiornato il

1 luglio 2014 | Green News

 

Recensione Appenninia su Green News

“Appenninia”: viaggio lento lungo la dorsale italiana

 2300 chilometri in 14 giorni, in bilico lungo il crinale appenninico, dal suo sorgere in Liguria, al suo inabissarsi fra le onde della Calabria, per radiografare la spina dorsale della nazione. La realtà di una terra di mezzo da cui lo Stato arretra, che si svuota, si scarnifica, frana, ma anche una terra di “resistenze” da 2500 anni – contro romani, saraceni, nazifascisti – che sta diventando laboratorio di nuove forme di convivenza e stili di vita, più credibili e sostenibili. In “Appenninia“, da poco pubblicato da Neo Edizioni, Riccardo Finelli racconta paesaggi, incontri, storie, volti, progetti da un Appennino reale e futuro che la coscienza collettiva continua a ignorare. Un diario di viaggio intenso e poetico nelle possibilità di un Paese che riparte dalla propria colonna vertebrale. Per la rubrica “Racconti d’ambiente”pubblichiamo oggi la prima parte del secondo capitolo, che racconta il viaggio da Cabanne a Ligonchio ed è intitolato “Galleggiando sul mare Appennino”.