Festival della Lentezza: presentazione di Appenninia

Postato il

Festival della Lentezza 2015. Presentazione di AppenniniaSabato 13 giugno, alle 16:30, alla Reggia di Colorno (PR) avrò il piacere di presentare Appenninia al Festival della Lentezza. Saranno con me Sonia Chellini (Vicepresidente di Slow Food) e Maurizio Capelli (Segretario generale dell’Associazione Borghi Autentici d’Italia). Assieme a loro potremo ragionare non solo di un libro, ma soprattutto di aree interne del Paese. Di come sia possibile (ammesso che lo sia) inventarsi una contemporaneità per la spina dorsale dell’Italia. Credo che troppo spesso si pensi all’Appennino come culla di tradizioni, come pantheon delle nostre radici, come luogo da salvare da un presente divoratore. Se ne parla, a volte, come di un panda in riserva. Sogno un Appennino che non debba necessariamente rendere omaggio alla propria storia, che guardi avanti e si faccia luogo di innovazione e sperimentazione.

Il Festival della lentezza

Sulmona-Carpinone: l’Appennino in una ferrovia (da salvare)

Postato il Aggiornato il

Il 26 dicembre ho avuto la fortuna di salire su un treno che da Sulmona si è arrampicato fino a Palena, Rivisondoli, per poi buttarsi giù fino ad Alfedena, Castel di Sangro e Carovilli, lungo quella straordinaria linea ferroviaria che è la Sulmona-Carpinone: la Transiberiana d’Italia.
/home/wpcom/public_html/wp-content/blogs.dir/96d/53113737/files/2014/12/img_0104.jpg

Una ferrovia che non solo congiunge Tirreno e Adriatico, ma che attraversa forse il tratto di Appennino più bello del Paese, quello compreso fra Maiella, Parco Nazionale d’Abruzzo è Alto Molise. Era un treno speciale, di quelli organizzati una volta ogni tanto, perché dal 2011 su quella tratta non passano più treni. È il paradigma di tutta la nostra Montagna Ventrale quella linea: una bellezza struggente, ancora utilissima per tenere assieme un territorio accidentato, di enorme potenziale turistico…. eppure sull’orlo del definitivo abbandono. C’è chi sta lottando per tenerla in vita e riportarci prima o poi treni di linea (Associazione Le Rotaie). Intanto nel 2015, grazie anche alla collaborazione di Fondazione FS saranno organizzati altri 15 treni speciali come questo. Un’occasione unica per vedere l’Appennino migliore e per contribuire alla lotta per non gettare alle ortiche questo enorme tesoro.
/home/wpcom/public_html/wp-content/blogs.dir/96d/53113737/files/2014/12/img_0105.jpg

Le immagini della presentazione di Formigine

Postato il

15 nov. 2014. Presentazione Appenninia Biblioteca Comunale di Formigine

Questo slideshow richiede JavaScript.

Appenninia arriva in Emilia

Postato il Aggiornato il

Immagine presentazione Appenninia presso Biblioteca Comunale di Formigine

Sabato 15 novembre 2014, ore 18, presso la Biblioteca Comunale di Formigine (MO), presentazione di Appenninia, nell’ambito della rassegna del Comune di Formigine “Storie di montagna“. Sarà la prima presentazione in  Emilia.

Con me ci saranno:

– Cristina Leonardi (letture)

– Pier Luigi Baracchi (accompagnamento a dobro e chitarra)

Scarica l’invito